CIRLAB – Il laboratorio mobile per il cantiere edile e di restauro


CIRLAB – Il laboratorio mobile per il cantiere edile e di restauro della CIR CHIMICA ITALIANA RESTAURI

CIRLAB nasce dalla storia di conoscenza ed esperienza della CIR, la cui filosofia si basa sul presupposto secondo il quale la conoscenza è unione di background teorico ed esperienza sul campo: ogni decisione va presa sulla base di strumenti di analisi che la scienza mette a disposizione.

CIRLAB è un efficace strumento di conoscenza, che unisce i dati certi della misurazione scientifica alle soluzioni operative, ai cicli tecnici.

CIRLAB offre a portata di mano, un percorso definito e la certezza del risultato.

Per evitare di

CADERE NELLA TRAPPOLA DEL ‘SAPER FARE’

COPIARE SENZA CONOSCERE PUO’ PORTARE ALL’ERRORE

TAMPONARE IL PROBLEMA SENZA RISOLVERLO

RINUNCIARE A CRESCERE IN PROFESSIONALITÀ

CIRLAB ti offre

ANALISI SCIENTIFICA ED ESPERIENZA SUL CAMPO

DATI OGGETTIVI E PREVISIONE DI INTERVENTO

CONDIVISIONE TECNICA OPERATIVA

CRESCITA IN PROFESSIONALITÀ

LA FORMAZIONE TECNICA

CIR considera la formazione tecnica dei propri clienti e dei propri partner come elemento di primaria importanza per poter sviluppare correttamente la propria filosofia di intervento, che pone come primo obbiettivo il rispetto dei materiali, la loro conservazione nel tempo e la durata del risultato.

Lo Staff tecnico CIR mette a disposizione le proprie conoscenze per la formazione ma soprattutto, cir mette a disposizione la sua esperienza di referenze d’eccellenza, la cui durata nel tempo è di chiara evidenza.

CIR OFFRE AI PROPRI CLIENTI UN CONTINUO SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA IN OGNI FASE DELL’INTERVENTO, SIA PER QUANTO RIGUARDA LA STESURA DI CAPITOLATI, CHE DURANTE LE LAVORAZIONI

COME SI SVOLGE LA NOSTRA OFFERTA:

LA NOSTRA PROPOSTA CIRLAB IN CANTIERE

È una proposta semplice, non onerosa, già studiata per acquisire tutte le informazioni necessarie per il corretto intervento. Pacchetti di analisi studiati per coprire le molteplici casistiche di intervento in cantiere:

Il numero di misurazioni dipende dalla dimensione e dalla complessità dell’edificio.

ANALISI DIAGNOSTICHE DEI MATERIALI

CIRLAB offre la possibilità di eseguire direttamente in cantiere una serie di indagini non distruttive di valutazione dello stato di degrado. Tali analisi sono la premessa necessaria per individuare i corretti cicli di intervento.

1. ANALISI AL MICROSCOPIO OTTICO

Microscopio portatile usb, ingrandimento min 10X, max 150X e illuminazione a LED integrata. Analisi colorimetrica e spettrofotometrica in riflettanza spettrofotometro in riflettanza, range spettrale 410-740nm, calibrazione automatica, spazio colorimetrico utilizzato: CIE Lab*, Illuminante D65, Osservatore: 10°, normativa di riferimento: EN 15886:2010 “Conservation of cultural property – Test methods – Colour measurement of surfaces

2. MISURA DI ASSORBIMENTO D’ACQUA A BASSA PRESSIONE

Cella per la misura dell’assorbimento d’acqua a bassa pressione, diametro area di misura: 27-35-47mm, volume colonne di misura: 0,2-1- 2-5-10ml, misura su superficie orizzontale o verticale, normativa di riferimento: NORMAL 44/93 “Assorbimento d’Acqua a bassa Pressione”

3. MISURA DELL’UMIDITÀ CON METODO PONDERALE

Kit di pesatura, essiccazione, trattamento dei campioni, normativa di riferimento: UNI 11085:2003 – Beni culturali – Materiali lapidei naturali ed artificiali – “Determinazione del contenuto d acqua: metodo ponderale”.

4. MISURA DEI SALI SOLUBILI TOTALI

Conduttimetro e pH-metro, range operativo: pH da 0.00 a 14.00, EC da 0 a 3999 μS/cm, risoluzione: pH 0.01, EC 1 μS/cm, accuratezza: pH ±0.05, EC ±2% FS, temperatura ±0.5°C, compensazione automatica della temperatura, kit di pesatura, essiccazione, trattamento dei campioni, normativa di riferimento: UNI 11087:2003 – Beni culturali – Materiali lapidei naturali ed artificiali – Determinazione del contenuto di sali solubili.

5. ANALISI QUANTITATIVA DI SOLFATI, NITRATI E CLORURI

Fotometro per misure in trasmissione, sorgente a LED, Lungh. d’onda 525nm, Range operativo: SOLFATI: 5-150mg/L, NITRATI: 0.1-45mg/L, CLORURI: 0-210mg/L, kit di pesatura, essiccazione, trattamento dei campioni, Normativa di riferimento: UNI 11087:2003 – Beni culturali – Materiali lapidei naturali ed artificiali – Determinazione del contenuto di sali solubili.

6. MISURA DI PARAMETRI AMBIENTALI

Pirometro infrarosso per misura della temperatura superficiale con range di misura: -20_+270°C, risoluzione 1°C, precisione: ± 3 % del valore di misurazione -1 °C, Punto di misura (rapporto distanza / dimensione): 8:1, grado di emissione 0,95 – Psicrometro con campo di misura 0-100%U.R., 30…+100°C, Risoluzione: U.R. 0.01%, Temperatura 0.01°C, Precisione: ± 2,0 % U.R. con 25°C, ± 0,5° C con 25°C , calcolo di temperatura a bulbo umido e punto di rugiada.

7. TERMOGRAFIA

Analisi termografiche attive e passive. Termocamera con sensore microbolometrico non raffreddato da 17μm, risoluzione 320 x 240 e sensibilità termica < 30 mK @ +30°C Determinazione di analisi Passive e Attive riguardanti: umidità di risalita capillare, tessitura muraria, ed ponti termici, distacchi superficiali, ecc.

8. ANALISI DEL POTENZIALE ELETTRICO

La misurazione del potenziale elettrico nella muratura viene eseguita attraverso specifico strumento, e permette di rilevare la differenza di potenziale presente tra materiali edili a contatto tra loro. La misurazione orizzontale del potenziale elettrico tra l’intonaco e la muratura di supporto, permette di eseguire valutazioni sulla compatibilità tra il PH dei materiali.

Le metodologie analitiche impiegate sono conformi alla normativa italiana UNI-BENI CULTURALI ed EN CONSERVATION OF CULTURAL PROPERTY

INTERPRETAZIONE DATI RACCOLTI

ESEMPIO DI ANALISI SU UN CAMPIONE

DATI CAMPIONE:

• Data del prelievo: 04/12/17

• Temperatura dell’aria: 15.6

• umidità relativa dell’aria [%]:

• Temperatura della superficie: 14.5

• Tipologia di materiale: Calce

• Profondità di campionamento [cm]: 0

• Quota di campionamento [cm]: 35

DATI RELATIVI ALLE ANALISI:

•   massa umida del campione [g]: NaN

•   massa secca del campione [g]: NaN

•   massa del campione [mg]: 98

•   Quantità d’acqua [mL]: 100

•   concentrazione solfati [mg/L]: Lo

•   concentrazione nitrati [mg/L]: 6.4

•   concentrazione cloruri [mg/L]: 2

•   Conduttività dell’acqua [μS/cm]: 0

•   conduttività del campione [μS/cm]: 80

Sintesi dei risultati:

Sulla base dei dati raccolti e delle analisi eseguite i nostri tecnici specializzati valutano lo stato di degrado al fine di determinare tutti gli elementi che incidono sulle problematiche riscontrate in cantiere.

Tale presa d’atto dei parametri risultanti dalle analisi insieme alla capacità di comprenderne la portata e la conoscenza approfondita dei materiali e delle loro caratteristiche chimico/fisiche permettono di delineare origine, stato di fatto e strumenti di risoluzione del degrado.

CONDIVISIONE DEI DATI:

Con la premessa di dati certi e la relazione di valutazione/ interpretazione degli stessi, il tecnico CIRLAB è pronto a condividere con il cliente una riflessione su quanto emerso.

È il momento della chiarezza che permette di prendere decisioni operative nella giusta direzione, evitando di scegliere soluzioni standardizzate legate a concetti commerciali e non tecnici.

GUIDA AI CICLI TECNICI

A questo punto CIRLAB ha messo in grado il cliente di prendere le opportune decisioni. Ora è chiara la tipologia di interventi necessaria a risolvere lo stato di degrado della struttura.

CIR ha a sua disposizione L’Assistenza Tecnica e la Gamma dei prodotti per offrire il ciclo più idoneo a realizzare l’intervento previsto.

L’Assistenza Tecnica CIR è a disposizione della sua clientela con:

•         Studio dei cicli e delle tecniche di intervento ad hoc;

•         Consulenza tecnica per la stesura di capitolati speciali d’appalto;

•         Assistenza in cantiere prima, durante e dopo gli interventi.

PER INFO O PER AVERE UN PREVENTIVO CONTATTATEMI AL 335 6202221 OPPURE SCRIVETE A: lancellotti@edilan.it OPPURE COMPILATE IL MODULO SEGUENTE:

 

Annunci